CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Antonio Pappalardo: “Voglio fare uscire l’Italia dallo stato di schiavitù attuale poi mi farò da parte, non entrerò in politica”

CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Antonio Pappalardo: “Voglio fare uscire l’Italia dallo stato di schiavitù attuale poi mi farò da parte, non entrerò in politica”

Il Podcast dell’intervento di Antonio Pappalardo (05-06-2020) ai microfoni di Centro Suono Sport all’interno del programma 1927 – La Storia Continua

Mi sono emozionato in questi giorni, ho visto mamme e bambini con i gilet arancioni. Prendo le distanze dal Movimento 5 Stelle perché è stato creato a tavolino da due personaggi; il nostro movimento è popolare e vicino alle esigenze dei cittadini. Ricevo tanti insulti da persone che hanno paura di me, come di tutte quelle forze che hanno il coraggio di andare liberamente contro il sistema. Abbiamo deciso di querelare il direttore di “Libero chiedendo centomila euro di danni perché siamo un movimento pacifico, anche la DIGOS ha elogiato il nostro comportamento. La troupe aggredita è stata una scenata pilotata.

La manifestazione a Roma è stata un primo passo. I politici hanno ragione a prendere le distanze da noi perché noi facciamo lo stesso: non siamo un movimento politico. Studi americani hanno scoperto che le varie tecnologie stanno creando uno scompenso nell’assetto molecolare delle persone, questa radiazione elettromagnetica sta avvelenando le cellule e i virus hanno trovato terreno fertile. Invito i NAS a verificare i materiali delle mascherine.

Gli eroi appartengono alla nazione e al popolo, non infangheremo mai il nome di Falcone. Ho inventato la storia dell’alieno, sono un poeta e un artista e faccio lavorare la mia fantasia. Voglio fare uscire l’Italia dallo stato di schiavitù attuale, quando ci riuscirò mi farò da parte e il movimento dei gilet arancioni deciderà cosa fare. Chi vuole unirsi a noi è benvenuto, tutti tranne i partiti. Con la nostra piattaforma aiutiamo il popolo a votare”.

ASCOLTA L’INTERVENTO COMPLETO!