ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Manuel Codignoni (Radio Rai): “Quest’anno la Ferrari cercherà di limitare i danni”

ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Manuel Codignoni (Radio Rai): “Quest’anno la Ferrari cercherà di limitare i danni”

Manuel Codignoni, giornalista e voce della Formula1 di Radio Rai, è intervenuto ai microfoni di Centro Suono Sport 101.5 durante la trasmissione “Borderò”. Queste le sue parole:

Che cosa si aspetta dal Gran Premio di Monza?
“I primi due posti sul podio sono prenotati dalle Mercedes, per le altre posizioni c’è equilibrio. La Ferrari è ancora in difficoltà ma meno rispetto al Gran Premio del Belgio che è stato un cataclisma. Nelle prove di oggi le rosse sono andate un po’ meglio ma siamo ancora lontani. I piloti sperano di arrivare in zona punti”.

Si può dire che il motore dell’anno scorso non era particolarmente regolare?
“La Ferrari con quel motore non poteva continuare. E’evidente che c‘era qualcosa di non regolare. I team hanno reclamato e la FIA, non potendo dimostrare l’irregolarità, ha preferito trovare un accordo”.

Non era meglio essere squalificati?
“Sarebbe stata un’onta clamorosa, soprattutto per l’immagine. Credo che la Ferrari quest’anno vorrà limitare i danni e concentrarsi sullo sviluppo della macchina 2021. C’è già un motore che gira al banco con l’obiettivo di lottare con la Red Bull nel campionato costruttori del prossimo anno”.

Che cosa pensa di Leclerc?
“Intelligente e molto maturo, nonostante l’età. Soprattutto per l’autocritica che fa sugli errori. Da l’impressione di essere centrale nel progetto Ferrari. Sarà senza dubbio il primo pilota ed è pronto ad assumere un ruolo così importante nella scuderia. E’determinato a diventare l’uomo di riferimento”.

Hamilton è vicino a eguagliare il record di Schumacher di 91 GP vinti, lo avrebbe mai detto?
“Potrebbe raggiungere Schumacher al GP del Mugello che coincide con il millesimo della Ferrari. Non pensavo avrebbe superato Schumacher, ormai è questione di tempo. Ma allo stesso modo non avrei mai detto che il tedesco potesse superare i 5 mondiali vinti di Fangio. E’arrivato addirittura a 7. L’inglese ha imparato tanto dal mondiale 2016 vinto dal suo compagno di squadra Rosberg. Da quel momento è diventato un pilota quasi infallibile”.

Binotto è la persona giusta al momento sbagliato?
“Deve imparare molto. Un’altra possibilità bisogna dargliela”.

REDAZIONE