ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Prof. Angelo De Carli (medico Nazionale di calcio Under 21): “L’infortunio di Zaniolo è parzialmente legato al caso”

ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Prof. Angelo De Carli (medico Nazionale di calcio Under 21): “L’infortunio di Zaniolo è parzialmente legato al caso”

Il prof. Angelo De Carli, medico della Nazionale di calcio Under 21, ortopedico e traumatologo al Sant’Andrea e alla clinica Sanatix di Roma, è intervenuto ai microfoni di Centro Suono Sport 101.5 durante la trasmissione “Borderò”. Queste le sue parole:

Il secondo infortunio consecutivo di Zaniolo può essere considerato una pura casualità?
“Sono certo che questo infortunio sia parzialmente legato al caso e alla sfortuna, tuttavia potrebbe essere stato indotto anche da alcune specifiche caratteristiche del calciatore. Infatti, le attitudini di Zaniolo, e mi riferisco alla sua grande intensità e forza fisica, lo predispongono certamente a una certa fragilità atletica.”

Come spiega la discrasia tra i tempi di recupero consigliati dal professor Flink e quelli solitamente applicati dal professor Mariani?
“La discordanza è probabilmente dovuta ai metodi d’intervento. Nel caso in cui si scelga di associare alla rottura del crociato una indotta al menisco (metodo ormai raramente utilizzato) i tempi vanno inevitabilmente ad allungarsi. Potrebbe essere anche un discorso precauzionale e di riduzione minimale dei rischi.”

La struttura delle preparazioni atletiche moderne può influire su questo tipo di infortuni?
“Certamente la prevenzione nello sport è fondamentale e dunque anche la preparazione atletica. Nel momento in cui si va a lavorare con atleti affermati, tuttavia, non è sempre possibile concentrarsi sempre sulla parte atletica quanto si dovrebbe.”

E la massa muscolare del quadricipite?
“Si, insieme anche a quella dei flessori, la zona del quadricipite è una di quelle maggiormente interessate in questo tipo di situazioni. Nel caso di un calciatore con la struttura atletica di Nicolò Zaniolo questa diventa particolarmente predisposta a sforzare il legamento.”

Che cosa si aspetta dalla stagione della Roma?
“Intanto mi auguro un rapido recupero per Zaniolo, sia per l’uomo sia per la squadra. La rosa della Roma perde davvero tanto senza di lui, perché è una pedina fondamentale. Purtroppo è necessario dare al ragazzo il tempo necessario per il recupero, qualunque esso sia.”

REDAZIONE