ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Fabrizio Cammarata (ex giocatore): “La prima giornata è sempre un’incognita, ma la Roma favorita”

ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Fabrizio Cammarata (ex giocatore): “La prima giornata è sempre un’incognita, ma la Roma favorita”

L’ex attaccante Fabrizio Cammarata, tra le altre di Verona e Pescara, attualmente allenatore della Dinamo Tirana, è intervenuto ai microfoni di Centro Suono Sport 101.5 durante la trasmissione “Borderò”. Queste le sue parole:

Come sta procedendo l’esperienza in Albania?
“La Dinamo Tirana è una squadra storica e mi trovo davvero bene. Ho trovato inizialmente una situazione difficile, ci siamo salvati e ora puntiamo allo scudetto.”

Lei ha giocato e segnato molto a Verona (130 gare e 50 gol). Che cosa si aspetta dalla gara di domani?
“Sarà una gara aperta. Le prime giornate sono sempre un’incognita e quest’anno ancor di più. Mi aspetto una bella partita, il risultato potrebbe essere una sorpresa. La Roma chiaramente parte favorita.”

Che cosa pensa di Paulo Fonseca?
“È un allenatore che ammiro molto. Allo Shaktar aveva creato un qualcosa di molto bello, una squadra che giocava benissimo. Conosce il calcio e le sue squadre giocano bene, sa adattare il gioco alle caratteristiche dei suoi calciatori.”

Cosa pensa della attuale situazione in attacco della Roma?
“Milik è sicuramente un giocatore importante e ancora giovane, ma non so se potrà fare meglio del bosniaco. Dzeko è un calciatore del quale sono innamorato. Uno dei centravanti più forti e completi al mondo. In qualche modo i due si somigliano, ma attualmente l’ex City è di un’altra categoria, un fuoriclasse.”

Che cosa si dice in Albania di Marash Kumbulla?
“E’ un calciatore di grande prospettiva, con una personalità che solitamente non si addice a un ventenne e può avere enormi margini di miglioramento. La Roma lo ha strappato alla concorrenza di Inter e Lazio, è un gran colpo.”

A chi darebbe la fascia di capitano della Roma dopo la partenza di Dzeko?
“Credo a Lorenzo Pellegrini, penso che sia arrivato il suo momento, deve prendere le redini della squadra e assumersi questa responsabilità e onore.”

Qual è il miglior allenatore italiano del momento o qualcuno che l’ha particolarmente ispirata?
“Penso che attualmente Allegri sia il più grande del panorama nazionale, anche se sono particolarmente legato al mister Cesare Prandelli. Per me è stato un grande mister e ora che sono allenatore, l’ho preso come modello”.

REDAZIONE