ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Pietro Mariani (ex giocatore Benevento): “Domenica gara complicata: la squadra di Fonseca non dovrà sottovalutare l’avversaria”

ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Pietro Mariani (ex giocatore Benevento): “Domenica gara complicata: la squadra di Fonseca non dovrà sottovalutare l’avversaria”

ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Pietro Mariani (ex giocatore): “Domenica gara complicata: la squadra di Fonseca non dovrà sottovalutare l’avversaria”

L’ex difensore Pietro Mariani, tra le altre di Benevento, Torino e Bologna, è intervenuto ai microfoni di Centro Suono Sport 101.5 durante la trasmissione “Borderò”. Queste le sue parole:

Come vede la sfida di domenica tra Roma e Benevento?
“La Roma, sulla base dei valori tecnici, è chiaramente favorita. Il Benevento è, però, una squadra con grande personalità e con una condizione atletica invidiabile. Il gruppo sannita si fida ciecamente del proprio allenatore e, dalla metà campo in su, può contare su giocatori di una caratura tecnica elevatissima. La squadra di Fonseca dovrà essere attenta e non sottovalutare l’avversaria”.

Che potenzialità vede nel progetto del Benevento?
“Il presidente Vigorito ha delle potenzialità economiche enormi. Il progetto è chiaramente una squadra ambiziosa che punta a diventare la prossima Atalanta. Certamente l’idea è quella di poter evolvere, un domani, in una società più competitiva”.

Dove può arrivare questo Benevento?
“Il Benevento ha inserito alcuni giocatori di esperienza, come Glik e Lapadula, in un contesto di rosa già molto interessante. In Serie B erano di un’altra categoria. L’organico è certamente migliorabile, soprattutto per quanto riguarda le seconde linee, ma quello dei campani è davvero un progetto interessante e Inzaghi è, in questo momento, senz’altro un valore aggiunto. La squadra somiglia molto al suo tecnico, ha coraggio, ambizione, aggressività e voglia”.

Come valuta l’inizio di campionato della squadra di Inzaghi?
“A Genoa la squadra ha dato una grandissima prova del suo valore. Alla prima di campionato, da neopromossa, hanno dimostrato una personalità incredibile, rimontando due gol contro una squadra esperta e di livello. Con l’Inter si è, secondo me, sbagliato l’approccio tattico alla gara, ma i nerazzurri saranno un ostacolo davvero complicato per chiunque: difficile, quindi, basarsi su quella gara per dare un giudizio”.

LA REDAZIONE