ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Eugenio Leopardi (Federfarma Lazio): “Entro una settimana si potranno fare tamponi e test sierologici in farmacia. In Italia ancora non è possibile somministrare vaccini antinfluenzali”

ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Eugenio Leopardi (Federfarma Lazio): “Entro una settimana si potranno fare tamponi e test sierologici in farmacia. In Italia ancora non è possibile somministrare vaccini antinfluenzali”

Eugenio Leopardi, Presidente Federfarma Lazio, è intervenuto ai microfoni di Centro Suono Sport 101.5 all’interno del programma “Crossover“. Queste le sue parole:

Quale ruolo ricoprono le farmacie in questo momento?

“Svolgono il ruolo che hanno sempre avuto, di sussidio sanitario e di punto di riferimento del cittadino. Svolgiamo anche compiti a cui non eravamo preparati, ad esempio abbiamo iniziato a stampare le ricette quando i medici hanno chiuso gli studi. Ci dispiace molto quando non veniamo messi nelle condizioni di poter aiutare il cittadino.”

Ci potrebbe illustrare l’accordo Tra regione e Federfarma che prevede di eseguire test sierologici e tamponi rapidi in farmacia?

“I cittadini hanno necessità di fare tamponi impiegando meno tempo possibile per varie necessità e le farmacie si sono adeguate per offrire questo servizio. E’ stato posto un accordo volontario tra la regione e le farmacia che permette al cittadino di fare un test sierologico al costo di 20 euro e il test antigenico al costo di 22 euro ed ottenere una risposta in 15 minuti. Stiamo perfezionando i protocolli di sicurezza, e  stiamo migliorando il collegamento con la regione per comunicare i dati sia in caso di positività che di negatività.”

Che protocolli state attuando, come vi state attrezzando?

Ogni farmacia è diversa e si attrezzerà in modo diverso. Ci è stata data l’autorizzazione di mettere strutture esterne al di fuori della farmacia se non si ha sufficiente spazio interno. Ci stiamo occupando anche di mettere una struttura itinerante che si occupi di fare tamponi.

Quante farmacie aderiranno all’accordo?

“Non abbiamo ancora i numeri esatti perché le farmacie si dovranno iscrivere alla regione. Le notizie che girano manifestano molti consensi, credo che ci sarà molta adesione.”

Che Cosa ci dice sul vaccino antinfluenzale?

“Il vaccino antinfluenzale non si può fare in farmacia. Stiamo abilitando il farmacista a vaccinare, infatti almeno in 16 paesi su 26 in Europa si può fare la vaccinazione in farmacia. In Italia ancora non si è pronti per vaccinare in farmacia. I vaccini stanno mancando per colpa delle aziende che non consegnano le dosi, inoltre molte sono ferme perché stanno aspettando di finire i consueti controlli. Mi auguro che nei prossimi giorni si sblocchi qualcosa.”

Che cosa ne pensa riguardo alla polemica sulle bombole d’ossigeno?

“C’è carenza di contenitori di ossigeno, non di ossigeno. Una direttiva Europea di alcuni anni fa vietò alle farmacie di avere bombole quindi ogni volta dobbiamo rivolgerci alle aziende, cento mila bombole sono già state utilizzate e non sono state rimpiazzate. Nel Lazio la situazione non è ancora grave, si esauriscono le richieste. Di fatto le bombole mancano solo perché è aumentata la richiesta. Chi le ha terminate o non ne ha più bisogno le riconsegni in farmacia, è molto importante.”

ASCOLTA L’INTERVENTO COMPLETO!