ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5|Beppe Bergomi (ex calciatore):”A inizio campionato non avevo messo la Roma nelle prime 4. Questo però è un campionato strano dove non c’è una favorita, possono rientrare tutte per lo scudetto”

Nel corso della trasmissione di  “A Tutto Campo “ sulle frequenze di Centro Suono Sport è intervenuto Beppe Bergomi,ex calciatore dell’Inter e commentatore di Sky Sport.Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni :

Ti  piace questa Roma di Fonseca? 

“È strutturata bene. Quando ha deciso di cambiare modulo ne ha beneficiato l’attacco. Gli esterni danno molto. In difesa c’è forza e velocità. L’unico neo possiamo trovarlo in porta.”

A proposito di esterni, può essere decisivo il duello Spinazzola Hakimi?

“Si quando due squadre giocano con lo stesso modulo incidono molto i duelli individuali. Spinazzola sta facendo benissimo. Hakimi è in crescita, deve migliorare dietro ma ci sta lavorando. Bisogna capire anche nella zona di Mkhitaryan  come si comporterà l’Inter.”

In ottica classifica, la Roma ha le potenzialità per rimanere in un’ipotetica lotta scudetto o le manca qualcosa?

“A inizio campionato non avevo messo la Roma nelle prime 4. Questo però è un campionato strano dove non c’è una favorita, possono rientrare tutte per lo scudetto, la Roma ha buone potenzialità per vincere. Vincere con tutte quelle che stanno dietro sono tanti punti. In questo momento non so chi potrà vincere lo scudetto. Non c’è più quel distacco che c’era prima. La Roma starà in alto.
L’unica critica che possiamo dare alla Roma è che non ha mai vinto uno scontro diretto finora .”

C’è una motivazione vera o è solo frutto del caso?

“Penso che la squadra sia lo specchio dell’allenatore. Con Napoli e Atalanta non è stato in grado di reagire. Adesso la Roma ha due scontri diretti con Inter e Lazio che ci diranno qualcosa su questo punto di vista. A volte è frutto del caso, altre volte manca qualcosina per raggiungere gli altri. Prima o poi la Roma vincerà anche qualche scontro diretto.”

Domani che parità verrà fuori?
“La storia di Inter e Roma è una storia piena di gol. Difficilmente vedo 0-0. Cercheranno di fare la partita e dare il massimo. Sicuramente vedremo una bella gara.”

Una domanda sul mercato. Guardando nella rosa dell’Inter c’è Vecino che potrebbe fare a caso della Roma come vice Veretout. Secondo te?
“È difficile trovare un sostituto. Vecino mi piace ma non è come Veretout. Non so dove ma Roma possa intervenire. Bisognerebbe trovare dei trequartisti che possano sostituire i titolari.”

 E su Villar?
“Piacevole sorpresa. Non me l’aspettavo una crescita del giocatore in così poco tempo”.

Sul ballottaggio tra Cristante e Villar chi ti aspetti che giochi domani?

“Bisogna capire Fonseca se vuole mettere più fisicità in mezzo al campo o no. In base all’idea dell’allenatore domani vedremo chi giocherà.”