ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Francesco Baiano (Ex Fiorentina): “Fonseca? E’ un allenatore che mi piace. Dusan Vlahovic potrebbe essere il futuro numero 9 della Roma”

ESCLUSIVA CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Francesco Baiano (Ex Fiorentina): “Fonseca? E’ un allenatore che mi piace. Dusan Vlahovic potrebbe essere il futuro numero 9 della Roma”

Francesco Baiano ex attaccante tra le altre di Fiorentina, Napoli e Parma, è intervenuto ai microfoni di Centro Suono Sport 101.5 durante la trasmissione “Borderò”. Queste le sue parole:

Tre sconfitte nelle ultime quattro gare: che problemi sta avendo la squadra di Prandelli?
“È una rosa che crea poco e non concretizza nonostante abbia un giocatore come Dusan Vlahovic. Prandelli ha fatto però anche ottime partite come contro la Juventus a Torino per 3-0, con il Cagliari o con lo Spezia. Ma bisogna ammettere che il loro calendario è molto pericoloso”.

 Dusan Vlahovic potrebbe essere il futuro numero 9 della Roma?
La Roma è abituata bene, è un un giovane molto interessante ma deve crescere ancora tanto. Penso che in futuro potrebbe essere un buon centravanti giallorosso”.

 Le piace il calcio che sta portando avanti Paulo Fonseca?
“Si molto. I giallorossi stanno facendo bene nonostante non abbiano vinto con le big, ma a mio avviso, può ancora tranquillamente lottare per il quarto posto. Credo che la sua rosa sia molto importante. Fonseca mi piace, la squadra gioca bene, anche se sono dell’idea che siano i calciatori che facciano la differenza, sono lo il vero materiale che scende in campo”.

 Costruzione dal basso: è d’accordo?
“Sono combattuto, noi allenatori seguiamo troppo le mode. Abbiamo preso questa idea da Guardiola, ma tempo di immagazzinare il tutto che lui era già avanti. Per fare costruzione dal basso bisogna avere dei difensori con ottimi piedi, ma se non ci sono è meglio un ritorno al passato, palla in aria e si parte da metà campo.”

 Il Milan ha avuto più coraggio della Roma domenica sera?
“Nei primi venti minuti di Roma-Milan, i giallorossi sono stati in balia delle onde. Il Milan ha accorciato subito il campo e la Roma si è impaurita, ma fortunatamente poi è tornata in gara”.

 È mai stato vicino alla Roma?
“Si, quando Mazzone allenava i giallorossi, ma il mio presidente Cecchi Gori non mi avrebbe mai ceduto”.

REDAZIONE