Francesca Brienza :”Il calcio femminile sta per passare al professionismo, la Roma si è rinforzata e ha tanta motivazione. Josè Mourinho è l’allenatore più blasonato che ci sia stato sulla panchina della Roma”-

Il calcio femminile approda su La7, per il prossimo biennio verrà trasmessa la miglior gara di ciascuna delle ventidue giornate di campionato, in studio nel pre e post partita ci sarai tu, come ti senti per questa nuova avventura?

“Sono contenta di aver già iniziato, siamo contenti di poter parlare di calcio femminile anche in Italia con l’ottica di quanto accadrà il prossimo anno, ovvero il passaggio al professionismo. Ci siamo messi a lavoro tutti quanti, fortunatamente ci sono delle persone che operano in questo settore già da diversi anni che ci seguono e ci insegnano. Rispetto agli altri paesi siamo indietro, ci sono molte squadre femminili che sono seguitissime, una tra tutte il Lione, è una realtà che doveva arrivare anche da noi ed ora ci siamo”.

Il calcio femminile è ancora un torneo dilettantistico, quanto sarebbe importante il passaggio al professionismo per il mondo sportivo e più in generale per la sfera femminile?

“ Io sto lavorando come se il passaggio al professionismo fosse una certezza, ci sono tutte le possibilità per farlo. Ci stiamo credendo in tanti e questo mi ha spinto ad accettare la scommessa che mi ha proposto la7 per dare voce a questa realtà e farla fruire a più persone possibili. E’ importante per lo sport ma ancor più per la sfera femminile in generale,In altri sport non c’è una marcata distinzione tra settore maschile e settore femminile, è il momento di dare il giusto valore anche al calcio femminile”.

Sulla panchina della Roma siede un nuovo tecnico, Alessandro Spugna, che cosa ha portato al gioco e al clima generale della squadra?

“La Roma arriva da una bella vittoria in Coppa Italia,questo ha già dato tanta motivazione. La squadra si è rinforzata molto anche in vista di quanto accadrà il prossimo anno. Ci sono tutte le buone possibilità per vedere questo collettivo andare avanti. E’ considerata l’antagonista della Juventus, che si porta a casa il titolo da quattro anni, però la Roma si è difesa bene e lo farà anche quest’anno”.

Tanti nuovi arrivi nella Roma, un tuo giudizio sul mercato e che cosa manca a questa squadra?

“Non tiro mai subito le somme sul mercato, i giocatori ci mettono un po’ di tempo ad entrare nelle dinamiche del nuovo gioco e della nuova squadra. Vediamo tra sei mesi come si saranno inseriti i nuovi acquisti”.

Qual è la squadra favorita per il titolo?

“ Sono molto curiosa di vedere quello che faranno le squadre. Alcune sono molto giovani come l’Empoli. C’è margine di crescita e tanta motivazione. Il prossimo anno la retrocessione in B sarà per tre squadre e solo una sarà promossa in serie A, inoltre le squadre non saranno più dodici bensì dieci e per questo c’è ancora più voglia di farcela. Vedremo un campionato davvero interessante”

Un tuo giudizio sulla Roma di Josè Mourinho?

“ La Roma è partita bene. L’arrivo di Mourinho è stato un colpo per tutti, è l’allenatore più blasonato della Roma dopo Capello.Vedremo quello che accadrà, c’è una bella lotta per arrivare in cima. Sono curiosa di vedere come sarà la stagione della Roma”.

ASCOLTA L’INTERVENTO COMPLETO!