Carlo Liedholm: “Mio padre era molto diverso da Mourinho”

Carlo Liedholm, figlio dello storico allenatore giallorosso, è intervenuto ai microfoni di Centro Suono Sport 101.5 durante la trasmissione Borderò. Queste le sue parole: 

Un ricordo personale di Nils Liedholm?

«Siamo sempre stati molto legati e ci siamo visti moltissimo soprattutto gli ultimi anni. Noi a differenza delle famiglie degli allenatori attuali seguivamo mio padre in tutte le sue avventure, io ho cambiato 9 scuole. Me lo ricordo principalmente nelle vesti di padre ma anche come uomo di sport. Persona molto intelligente, brillante e che ha sempre avuto altissimi valori».

A suo padre sarebbe piaciuta la Roma di Mourinho?

«Non lo so, mio padre era molto diverso da Mourinho. Ma sono sicuro che alcuni giocatori dell’attuale rosa gli sarebbero piaciuti moltissimo. Tra questi senza alcun dubbio Pellegrini e Zaniolo, sono calciatori molto tecnici e che hanno la stoffa del campione, proprio come piaceva a lui».

Suo padre si sarebbe aspettato di essere ancora ricordato da tutti i tifosi dopo tanti anni?

«E’ difficile da dire, mi sono stupito anche io di questo affetto che i tifosi della Roma dimostrano verso mio padre, è commovente. Il tifo della capitale non ha eguali. Lui ha amato tanto questa città e soprattutto i sostenitori della Roma perché ha sempre pensato che fossero stati privati di troppe gioie».

Qual era il posto di Roma che suo padre amava di più?

«A lui piaceva molto il centro storico, dove abbiamo sempre abitato. I primi anni avevamo casa vicino al Teatro Marcello mentre nell’anno dello scudetto ci siamo spostati a Via Ripetta. Amava molto la zona vicino all’isola Tiberina».

REDAZIONE