Home A Tutto Sport F1, Gp dell’Emilia Romagna: Manuel Codignoni nel pre-gara all’interno di A Tutto...

F1, Gp dell’Emilia Romagna: Manuel Codignoni nel pre-gara all’interno di A Tutto Sport

78
0
Intervista a Manuel Codignoni all’interno di A Tutto Sport del 24/04/2022, pochi minuti prima della partenza del GranPremio

Manuel Codignoni, inviato di Radio Rai, è intervenuto a Centro Suono Sport 101.5 durante la trasmissione “A tutto sport” qualche minuto prima della gara di Imola. Il giornalista ha parlato della Ferrari, del rapporto tra Verstappen e Leclerc e ha anche raccontato un episodio che riguarda Schumacher. Ecco le sue parole:

E’ una grande emozione tornare a Imola? “Sì perché si assaporano gli odori, i sapori e le sensazioni del paddock. Tornare ad esserci è importante, la pandemia ha bloccato tutto in questi due anni non venivano allestite le postazioni di commento e da quest’anno si torna alla normalità. Tutto questo si unisce ad un grande ritorno della Ferrari. Sono due fattori che mi rendono molto felice”.

Esclude l’uso delle intermedie in partenza per via della pioggia? “Dipende da come si evolverà la temperatura perché c’è un pò di vento e potrebbe asciugare la pista. Ha piovuto tanto e questa è una pista dove in alcuni punti si formano delle pozze insidiose. La scelta delle gomme aspetterà ai piloti e non escludo che la sceltà avverrà dopo che hanno fatto il giro che li porterà dai box alla griglia”.

Il rapporto tra Verstappen e Leclerc è più amichevole rispetto a quello dell’olandese con Hamilton? “Tra Verstappen e Hamilton c’è anche un gap generazionale e c’è anche il fattore del voler scartare il re. L’inglese è stato il più forte in assoluto in questi anni e poi è arrivato Verstappen. E’ normale che possa nascere questa rivalità. Mentre con Leclerc si conoscono da tanto tempo e hanno gareggiato insieme anche nelle categoria minori. Dal momento che ci si infila il casco queste considerazioni lasciano il tempo che trovano ma fuori dalla pista c’è una confidenza diversa. Li ho visti parlare e scherzare al termine delle prove”.

Come pensa cambierà la gara vista la situazione di pioggia? “Ci sono due fattori da prendere in considerazione: il primo è che nelle prove libere del venerdì con l’acqua la Ferrari era un siluro. Però la RedBull è la macchina con il DRS più efficiente per cui nel momento in cui verrà autorizzato l’uso Verstappen ha più possibilità di arrivare davanti a Leclerc. Il favorito è l’olandese ma l’obiettivo della Ferrari è di arrivare davanti”.

Qualche episodio divertente di questi giorni? “Ieri sono venuti insieme Vettel e il figlio di Schumacher, l’ex pilota della Ferrari fa da padrino al giovane come il padre ha fatto con lui. Gli hanno chiesto chi dei due sa meglio l’italiano, ha preso la parola Vettel: “Forse lo parlo meglio io ma i tedeschi hanno molta difficoltà con la vostra lingua. Siamo tutti uguali Io, Mick e Michael”. Sentir parlare Vettel di Schumacher con questo affetto mi ha preso il cuore, è stato emozionante”.

Secondo lei sarà un anno di transizione per la Mercedes? “La Mercedes ha sbagliato macchina e anche delle modifiche sostanziali difficilmente la porteranno a poter competere per il titolo quest’anno. Potrà migliorare perché le posizioni di questi tempi sono abbastanza imbarazzanti. Dopo il GP di Spagna se non ci saranno miglioramenti si inizierà già a pensare al prossimo mondiale”.

REDAZIONE





Previous articleFranco Bovaio: “La Roma a Leicester dovrà fare la partita della vita”
Next articlePaolo Ciarravano: “La partita con il Leicester non è da sottovalutare. Abraham meglio di Vardy”